Lezione n°2: Origine del funk

Se apriamo la bibbia del funk, (come gli elefunk fanno tutte le sere prima di andare a letto, da soli o accompagnati) nella prima pagina troveremo la seguente definizione: Funk: (dallo slang nero) è l’odore prodotto durante l’atto sessuale e di conseguenza “funky” sta per un misto di “sporco”, “sexy” e “attraente”. Applicato alla musica il termine vuole identificare un ritmo morboso e sincopato e un arrangiamento mediato dal blues e dal soul.

Rocco Siffredi

Alle origini il funk e` una musica che reagisce alla sofisticazione e alla commercializzazione del soul riscoprendo gli istinti piu` volgari. Quindi i progenitori del funk (intendo i padri dei miei nonni) hanno a che vedere sia con il desiderio di sesso sia con i ritmi tribali (in effetti, a pensarci bene, tutti i bisnonni degli elefunk avevano una carica sessuale smisurata). Quindi il genere origina tanto dalla strada quanto dalla jungla; è tanto volgare e impulsivo quanto lo era il blues delle piantagioni (fino a qua tutto torna: si dimostra il motivo per il quale gli elefunk abbiano un sesto sesto innato e una predisposizione per la coltivazione del cotone). Il funk quindi fu il coronamento di quel processo di volgarizzazione della tradizione musicale nera che aveva avuto inizio con la trasformazione del gospel in soul. Attraverso le varie contaminazioni jazz e rock (vedi la gloriosa Bump Rock band), il soul si era gia` affrancato dagli stereotipi della canzone commerciale nera e aveva assunto una personalita` piu` composita e inquietante.

Con l’avvento del funk l’impianto ideologico della musica vocale nera viene del tutto scardinato: l’enfasi torna ad essere tutta sull’orgia dionisiaca (si spiega di nuovo il fatto che gli elefunk hanno tutti un passato trascorso da pornodivo o magnate del sesso). Ma lo spirito del funk sembra discendere piuttosto dalla linea genealogica che passa per il swing e il twist. Come il travolgente swing fu la musica da ballo ideale del New Deal e come l’esuberante twist fu il ballo ideale della New Frontier, cosi` il degenerato funk e` la musica da ballo ideale dei permissivi e decadenti anni ’70.

Spero che questa nuova lezione vi abbia avvicinato ancora di più alle nostre origini ed al nostro modo di pensare. Nella prossima lezione affronteremo un tema più pratico con degli ascolti e video sui nostri progenitori 😀 Ricordiamo inoltre a tutti che alla fine delle Lezioni di Funk sarà rilasciato un attestato con allegato il fantastico nuovo demo degli Elefunk Un grazie a tutti coloro che credono in noi Elefunk Band

FacebookTwitterGoogle+Email

Lezione N°1: Cosa è il funk?

Cosa è il funk?

Quando ci fanno questa domanda abbiamo sempre un po’ di incertezza nel rispondere. La parola Funk è stata usata in vari modi nel corso degli anni e nel tempo ha anche cambiato il suo significato.

Negli anni sessanta settanta funky potevano essere le ritmiche di alcuni grandi come James Brown o Maceo Parker, mentre successivamente fu il grande George Clinton a rendere il funk un vero e proprio genere. In seguito questo genere ha avuto grandi influenze Hip Pop e rap, ed ha talmente influenzato altri generi musicali, come la disco, da diventare una caratteristica ritimica e musicale di questi.

George Clinton

Al giorno d’oggi, nel 2009, questa parola non ha molto significato, se non per gli intenditori….

L’obbiettivo degli Elefunk è fare rinascere il funk, che  sicuramente non è più quello degli anni sessanta o settanta, ma è appunto una rinascita di un genere rivisto da noi, attraverso la nostra storia ed esperienza, e per questo con tutto il diritto di esistere!

E’ attraverso questo genere di musica felice e proveniente dall’anima che vogliamo affrontare le tematiche della nostra vita cercando di viverle più alla leggera, ma non meno profondamente o senza impegno,….. solo un po’ più FUNK

La rivoluzione positiva è questa e gli Elefunk sono solamente un fantastico modo per accompagnare questo cambiamento che non è fatto solo di esibizioni sul palco, ma anche di messaggi positivi di cui è priva la società e la musica attuale. E’ questa funk-philosophy che muove la nostra rivoluzione positiva e prende atto nella “Funkshot compilation”, antidoto naturale alternativo alla negatività e alla melanconia quotidiana che imperversa sulla penisola: la nostra missione ufficiale è “Funkifizzare lo stivale”.

FacebookTwitterGoogle+Email